Pro Studio

Pro Studio
Dott Alberto Ortile
Via Roma 72 - Villafranca Padovana
049/9050399

Il dott. Alberto Ortile è a capo di Pro Studio, uno studio professionale che eroga servizi contabili, fiscali, amministrativi e si occupa anche di amministrazione del personale. 13 professionisti che alle porte di Padova, a Villafranca Padovana, affrontano quotidianamente un contesto in continua evoluzione normativa e regolamentare. Alberto Ortile è stato tra i clienti ai quali Wolters Kluwer Tax and Accounting Italia ha chiesto di collaborare nel “fine tune” di Genya.

Abbiamo voluto approfondire la conoscenza del suo Studio e le sue prime sensazioni su Genya e quello che questo nuovo prodotto potrà fare per lui e il suo studio.

1 - Come considera il suo studio nel suo territorio? Tra i maggiori, piccolo, influente, di nicchia?
Dott Alberto Ortile: "Operiamo nell’area a nord est di Padova, verso Vicenza . Siamo sicuramente uno tra gli studi maggiori e ci rivolgiamo al vasto mondo delle PMI locali. I nostri clienti provengono per la maggior parte dal mondo industriale locale e operano nei più vari settori manifatturieri."
 
2 - Ci sembra che la sua reazione al test con Genya sia stata positiva. Ritiene che questo software possa essere importante per lo sviluppo del suo studio?
Dott Alberto Ortile: "Si, abbiamo fatto un po’ da sparring partner. Ci siamo prestati ben volentieri alla prova sul campo, alla verifica pratica di un software completamente nuovo. Ma la novità non è solo nel software, è l’intero progetto Genya che ha catturato la mia attenzione e che ritengo possa essere molto utile allo sviluppo del mio studio."
 
3 - Genya può incidere nell’organizzazione del suo studio e darle così una piattaforma più solida per dedicarsi con maggiore intensità alla consulenza vera e propria ai suoi clienti?
Dott Alberto Ortile: "Proprio questo è l’aspetto che mi ha catturato di più. Stiamo completamente ripensando l’organizzazione dello studio, perché oberati dagli adempimenti. Non possono essere questi ultimi a governare lo studio ma deve essere lo studio e i suoi componenti a governare gli adempimenti, e con ordine e organizzazione far emergere i tempi necessari da dedicare ai clienti per offrire loro servizi a vero valore aggiunto. Gli adempimenti sono sicuramente importanti, ma oggi sono delle commodity e lo sviluppo delle imprese passa anche per la consulenza che il professionista può erogare. L’aspetto di Genya che mi ha colpito di più, è la possibilità di estrarre dai dati inseriti, analisi e confronti che aiuteranno ad indirizzare le attività industriali dei nostri clienti. Far emergere dai dati fattori critici e fattori di successo è un elemento essenziale della consulenza. Un mio cliente è stato recentemente acquisito da un’importante multinazionale. In fase di acquisizione il mio cliente ha toccato con mano quanto diverso era il controllo di gestione tra la sua realtà e quella di una multinazionale strutturata. L’amministrazione e controllo della multinazionale chiedeva dati di reportistica e analisi che il mio cliente nemmeno non conosceva. L’ho aiutato e l’acquisizione è andata a buon fine. Certo ho estratto ed elaborato i dati richiesti con fogli excel. Se avessi avuto a disposizione Genya il lavoro sarebbe stato ben più semplice, immediato e veloce."
 
4 - Come giudica l’impegno di Wolters Kluwer Tax and Accounting Italia nell’affiancare i professionisti nella loro trasformazione digitale? L’R&D dell’azienda, con Genya, ha completamente scritto il programma e non ha preso un prodotto precedente e corretto alcune parti. Genya è un software nato ex novo. Lo sforzo è tangibile dal suo punto di vista?
Dott Alberto Ortile: "L’impegno è senz’altro rilevante e si basa, secondo me, anche sulla raccolta dei suggerimenti, degli input, e perché no, anche delle lamentele dei clienti. Wolters Kluwer Tax and Accounting Italia ha operato da qualche anno una decisa sterzata ed ha recuperato dinamicità, diventando un partner propositivo e che ascolta e anzi anticipa i bisogni dei professionisti. Il mondo professionale non è ancora digitale, anzi secondo me ci sono ancora grossi gap da superare. Moltissimi professionisti utilizzano la soluzione digitale ma sfruttandone solo una piccola percentuale. Quello che si appresta a fare Wolters Kluwer Tax and Accounting Italia è l’accompagnamento ad una visione d’insieme per poter sfruttare tutte le potenzialità di uno strumento digitale che è sempre più totalizzante. Lo sforzo con Genya è chiaro e visibile e l’approccio basato sul dialogo è quello giusto."
 
5 - Cosa si aspetta da Genya da qui a 3 anni? Come vede cambiare il suo studio nel prossimo triennio?
Dott Alberto Ortile: "Sono convinto che la crescita passi per la riorganizzazione interna. Il controllo dello studio e delle sue attività è il primo passo per trovare il potenziale e le risorse per lo sviluppo. Gli adempimenti hanno riempito le attività dei componenti dello studio in modo incontrollato e probabilmente senza razionalità. La ristrutturazione interna è il passo fondamentale e si può effettuare soltanto attraverso la digitalizzazione delle attività. Genya è parte integrante della strategia di crescita del nostro studio. Sfrutteremo al massimo le potenzialità digitali e del cloud anche se l’infrastruttura resta un problema non da poco per chi come noi opera in provincia, fuori dai grandi centri urbani. In tre anni vorrei che lo studio avesse una performance migliore in termini di organizzazione e di carico di lavoro. Stiamo analizzando il flusso per un miglior controllo della gestione delle attività di studio e in questo Genya può fare molto. In un triennio, anche grazie a Genya, io intendo offrire nuovi e aggiuntivi servizi alla nostra clientela. Questa è la mia idea di sviluppo, essere propositivi senza l’assillo e l’affanno delle scadenze. Nuovi servizi a valore aggiunto gestendo meglio gli adempimenti significa una maggiore redditività e un’immagine ancora più solida e affidabile."